Piante

Una serie di articoli da leggere per imparare a curare le vostre piante

Arredare in modo semplice e naturale

Posted at 10/06/2011 | By : | Categories : Piante | 0 Comment


ARREDARE IN MODO SEMPLICE E NATURALE L’ACQUARIO:
TRONCHI E ROCCE CON EPIFITE

Con il termine epifita sono indicate tutte le specie vegetali che vivono radicando su altre piante o su sostegni naturali come rocce o legni. In natura piante comuni d’appartamento come le orchidee si sviluppano come epifite colonizzando i fusti più alti degli arbusti delle foreste tropicali ed europee. Così come avviene in natura per svariate piante d’appartamento, alcune delle piante coltivate in acquario crescono nel loro habitat naturale abbarbicate a legni o rocce. Si tratta di tutte le piante d’acquario  che traggono nutrimento attraverso le radici che crescono su grosse torbiere, pareti rocciose, rami di grandi alberi adagiati sui letti dei fiumi, nei pressi di ruscelli e cascate. Nelle ricche foreste tropicali dell’Africa e dell’ Asia, dove l’aria è molto umida, minuscole goccioline d’acqua bagnano costantemente le foglie di Anubias, Microsorum, Bolbitis e vari muschi acquatici che crescono spesso semiemerse in queste particolari condizioni. Basterebbe riuscire a ricreare questo ambiente tropicale in acquario per portarsi davvero un angolo di natura tra le mura domestiche.

L’Azienda Anubias ha dedicato parte della sua produzione alla coltivazione di piante radicate su legni e rocce.
Il personale seleziona rocce laviche di varie dimensioni e tronchi provenienti da Manila o Java. Questi legni fossili hanno delle forme irregolari, esotiche, non galleggiano, non marciscono in acqua e quindi sono perfettamente adatti, in base alle loro dimensioni, per allestire piccoli e grandi acquari.

Anubias di diverse specie, alcune varietà di Microsorum e i muschi acquatici sono, in una prima fase, fissati con fascette di ferro plastificate o retine di cotone su questi supporti naturali.Le piante coltivate sui bancali possono impiegare circa tre mesi prima di radicare completamente sul legno o sulla roccia lavica. Durante questi mesi il personale si occupa di controllare che il rizoma sviluppi in tempi brevi un apparato radicale sano e forte, capace non solo di fissare la pianta in modo naturale al supporto, ma soprattutto le consenta di trarre nutrimento assorbendo l’acqua che bagna regolarmente i legni e le rocce. I tempi di attecchimento sono mediamente lunghi, ma il risultato finale è incredibilmente naturale. Le piante dopo settimane di cure e attenzioni  risulteranno perfettamente ancorate al supporto, avranno sviluppato foglie e radici robuste e pronte per essere ospitate in acquario.

Utilizzare queste composizioni, facendo particolare attenzione alle dimensioni che devono essere sempre adeguate alle dimensioni dell’acquario, non significherà solamente arredare in modo naturale il proprio acquario, ma fare del bene anche ai propri pesci che ritroveranno nel proprio ambiente nascondigli, luoghi dove deporre le uova e accudire la prole, usufruendo degli ormai noti effetti benefici delle piante. Le radici infatti trarranno nutrimento dall’acqua eliminando sostanze pericolose come i composti ammoniacali, ostacolando così la proliferazione algale. I legni utilizzati infine, cedendo acidi umici e tannini, non solo acidificheranno leggermente l’acqua, ma le conferiranno anche una debole colorazione ambrata. Tali proprietà renderanno l’ambiente acquatico più confortevole e idoneo alla vita dei vostri pesci ricreando così un angolo di natura a casa vostra.

Le composizioni su tronco e su lava sono sempre disponibili e potete richiederle al Vostro negoziante di fiducia.

L ‘azienda Anubias vi augura buon allestimento!